Paura del dentista, cosa fare?

Quando la paura del dentista è una vera fobia come si può superare?

paura del dentista

La grande maggioranza delle persone vive l’appuntamento dal dentista come un esperienza non proprio piacevole, ma che comunque affronta.

Nelle forme più gravi la paura del trapano può scatenare delle vere crisi di panico.
Siamo di fronte ad una vera odontofobia, una fobia riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità

Cosa può aver provocato questa paura?

– conoscenti che raccontano esperienze molto negative
– comportamento sbagliato dei genitori che usano la seduta dal dentista come una minaccia
– 
reali esperienze traumatiche vissute da bambini senza essere stati preparati

Quali sono gli atteggiamenti più comuni

La prima reazione alla paura è quella di evitarla, in questo caso si cerca di rimandare costantemente la seduta
Assumere farmaci come antidolorifici o antibiotici come “automedicazione” senza conoscere la reale causa del problema
Chiedere al dentista dei trattamenti provvisori per “andare avanti”

Come si può affrontare il problema?

Se non siamo di fronte ad un vero disturbo fobico, che richiede anche un sostegno psicologico, ci sono utili strategie che possono ridurre la paura.

– Parlarne apertamente con il dentista spiegando qual è la cosa che più spaventa: paura degli aghi, paura del rumore del trapano, paura di soffocare, paura del dolore…
– Chiedere di programmare appuntamenti brevi affrontando prima le terapie più semplici
– Chiedere che vengano spiegate le varie manovre che verranno fatte, se una cosa si conosce si affronta meglio.
– Nel caso si debbano affrontare terapie impegnative, come ad esempio interventi di chirurgia orale o implantare di una certa complessità, chiedete la possibilità di una sedazione cosciente.

In conclusione.. la paura è una sensazione fisiologica di cui non ci si deve vergognare, bisogna imparare ad affrontarla. Paradossalmente più si teme lo studio dentistico più andrebbe frequentato con regolari controlli periodici che prevengono problemi più seri.

 

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

DSC_0026_

Gli intarsi dentali

Gli intarsi dentali sono un esempio di uso di tecnologie minimamente invasive  in odontoiatria. Quando un dente viene distrutto in maniera importante dalla carie, oppure quando la superficie risulta seriamente usurata, spesso ricostruire la parte mancante con una semplice otturazione non è più possibile. L’ alternativa in questi casi...

interposizione-del-labbro-inferiore

Interposizione del labbro inferiore

In condizioni normali il bordo del labbro inferiore si appoggia sulla parte vestibolo-incisale dell’incisivo superiore, esercitando un controllo su di esso. Se il labbro inferiore ha un’alterazione del tono muscolare e si sposta più indietro viene a mancare questo tipo di contatto ed anche la funzione di controllo. Allo...

Odontoiatria Digitale

Odontoiatria Digitale, come influisce nelle cure dei pazienti?

Il progresso tecnologico corre molto molto velocemente e non poteva dimenticarsi del campo odontoiatrico. Il fastidio delle impronte è un classico che ha sempre accompagnato qualsiasi pazienti a tutte le età. Oggi attraverso una ripresa video intraorale in 3D, moderni software creano una impronta digitale della nostra bocca. E...